Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘test pacco’ Category

Sarebbe più semplice ritrovare il post in cui l’Emma mi tagga per fare gli award scemi.

In pratica c’è da mettere un’immagine brutta, tipo Jeannabelle Bleu (un po’ Jean e un po’ Annabelle), che sarebbe il nuovo triste personaggio che abbiamo creato cercando di resistere alla crisi epilettica giocando a Bloodborne con lo Gnappo. Abbiamo comunque rischiato che il suo naso ci bucasse lo schermo della TV interrompendoci bruscamente la nerdnight.

Fatto questo bisognerebbe tipo rispondere a 5 domande, as below:

1) Chi sono

Un fenomenale figone cosmico in un minuscolo spazio vitale (che però può estendersi fino a un metro e 95 se mi metto sui tacchi nuovi).

2) Cosa faccio

Faccio flessioni a caso e scrivo scemate senza senso e mi diverto perdendo tempo in molteplici modi che potete scoprire tranquillamente lasciandovi sorprendere dal tasto random post.

3) A chi mi rivolgo

Mi rivolgo un po’ a tutti, ma in particolare a tutte, con focus su quelle giovani, belle, intelligenti, simpatiche, volenterose e perché no, anche ricche.

4) Come comunico

Di solito con la bocca, spesso per iscritto in lingue che dovrebbero essere inglese o italiano e forse anche spagnolfrancese… se dovessi farlo in altre lingue chissà che fraintendimenti! Saltuariamente comunico anche a gesti, come quando ero in Korea e anche per salire sui Taxi ti serviva il bigliettino con le indicazioni “disegnate” dai colleghi in caratteri locali, perché l’inglese a Seoul è un optional.

5) Perchè

Non bisogna chiedersi perché, ma perché no?

La leggenda narra che a questo punto sarebbero da taggare altri bloggers, ma come sapete sono cialtrone e quindi fate voi se vi sentite ispirati!

Annunci

Read Full Post »

TEST MOMENT

La Leonessa vorrebbe che scrivessi 10 cose che odio, ma ovviamente io sono un essere ricolmo d’amore e quindi non odio niente. Eccetto i cinesi, s’intende. O dovermi alzare prima delle 8. O le cravatte. O le discoteche. O gli sprechi, intesi sia in maniera economica che ecologica. O l’IRPEF. O le sigarette. O i Blackberry che smettono di funzionare solo perché li butti nel cesso. O chi non mi viene a trovare a Singapore. O ancora cinesi, perché odiarli una volta non basta.

Ma proseguiamo invece con le domandine della Tandi che fa finta di essere asociale ma sotto sotto boh magari lo è ancora di più. (Però fa i test che mi aiutano a perdere mattinate in ufficio, ed è questo che ci interessa).

1) Preferisci fare le coccole o riceverle?
Io sono più esperto di caccole, per le coccole c’è l’ufficio di coccolamento!

2) Partecipi ad un raduno di blogger; ti metti nel gruppo dei casinisti, dei tranquilli oppure degli asociali?
Io sono nel gruppo di quelli che fanno le flessioni nell’angolo, oppure “oh, ma te sei Fanne’s, finalmente ti conosco”, oppure “scusa non ho mai visto nessuno con un costume così scemo, posso farti una foto?”

3) Ricevi un’e-mail d’amore da un/una blogger che non ti attira in quel senso; poco dopo ti risponde che si era trattato di un errore. Come ci rimani?
Non ci crede nessuno che sia un errore, mi amano tutte. Comunque non ci si dichiara via mail, devo insegnarvi tutto?

4) Vi sentite più voi stessi nel reale o nel virtuale?
Mi sento un idiota sempre e comunque.

5) L’ostacolo più grande per una relazione virtuale è…
Facebook in ufficio che ogni tanto non si apre!

6) Esponici il tuo abbigliamento-tipo di quando avevi 14 anni.
Un misto tra gli avanzi che non stavano più a mio fratello, e un po’ di quello che andava di moda perché ero più facilmente influenzabile di ora. Adesso invece posso andare a giro nudo.

7) Qual è il modo più stupido in cui ti sei fatta/o male?
C’è una sezione sul blog che si chiama Autolesionismo, ci sarà un motivo? Non basta tagliarmi con coltelli, rasoi, carta o spigoli dei palchi, ci riesco anche con lo zucchero e addirittura con l’acqua. Metto le mani nel frullatore e invece di premere il bottone “rilascia fruste” premo “accendi”, faccio il gioco degli schiaffi con chi pesa 2 volte e mezzo me, infamo lo Gnappo e inciampo sui fili della siepe per scappare rovinandomi sull’asfalto, mi faccio chiudere portabagagli in testa aprendomi il cranio, mi getto il sale sulle ferite perché “forse disinfetta” e inalo alcool pensando che aiuti contro il raffreddore, giro completamente nudo vicino al gas quando cucino, mi scordo le mutande a casa quando ho i jeans, gioco a biliardo con chi non sa la differenza tra le palle numerate e i genitali, mi faccio mettere le mani nel viso dagli sconosciuti o sparare nel sedere… devo continuare?
8) Qual è la tua canzone preferita de Lo zecchino d’oro?
Solo Queen per me, mi spiace!

9) Hai qualche qualità eccezionale che nessuno sembra apprezzare?
No, però la gente sembra apprezzarmi proprio perché sono talmente idiota che riesco a far sembrare gli altri persone migliori.

10) In quale principessa Disney ti identifichi maggiormente e perché?
La Sirenetta? Anche se in questo momento mi sento un po’ più Jasmine vista la colorazione bronzea e la residenza asiatica 🙂

11) Hai qualche abitudine alimentare che gli altri ritengono nauseante/bizzarra e tu non capisci perché? O, al contrario, c’è qualche tua/o amica/o che ha qualche abitudine alimentare che tu ritieni nauseante/bizzarra e lei/lui non capisce perché? Apriti a noi.
Mangio tutto e tutto insieme, che siano yogurt scaduti da mesi, stinchi di maiale a colazione o Kinder Pinguì con la maionese o banane col tonno, a tavola non vanno lasciati avanzi. Però oh, la cucina asiatica mi fa veramente schifo e proprio non ci riesco.

12) A che mese i bambini iniziano a mettere su i denti da latte?
Forse a 3 anni? Comunque di sicuro so che il latte i denti non li mette su.

13) A che età hai imparato ad usare la lavatrice? E anche tu confondi “lavatrice” con “lavastoviglie” o sono solo io?
Ho una lavastoviglie in casa ma penso che sia inutile. Credo di aver imparato ad usare la lavatrice in inghilterra a 19 anni, ma per qualche strano motivo i vestiti cambiano consistenza e diventano stranamente puliti e morbidi ogni volta che la mamma è nei paraggi.

14) Consigliaci un libro che noi siamo gente acculturata.
Assolutamente Bruno lo zozzo di Simone Frasca.

15) Descrivici il tuo comfort food per eccellenza, ossia, per la rubrica “Speak as you eat”, cosa mangi per tirarti su di morale? Sono gradite ricette.
Il tiramisù. Il tiramisù, diavolo. Comunque se devo farlo io non è troppo comfort e tra quando sono in crisi a quando mi curo mangiando passano 24 ore, quindi in alternativa optiamo per le gocciole.

16) La serie tv che nonostante sei conscia/o che FACCIA CAGARE guardi con commovente zelo mentre la tua mente ti comunica “dai, magari la prossima puntata sarà meglio” (spoiler: non sarà MAI meglio).
Guardo solo How I met your mother e non sono neanche in pari, non ho troppo tempo per la tivvù… (del resto lavoro appena 7 giorni su 7, faccio sport e ho una casa ma soprattutto un blog da mantenere, di tempo non è che ne rimanga troppo).

17) Cosa ne pensi del nuovo APPLE WATCH?
Penso che sia uno sport interessante e se c’è chi guarda uccelli ci può anche essere chi guarda le mele. Da esperto vi dico che le Delicious non sono troppo Delicious, le Pink Lady sono tutto fuorché rosa e le Fuji sembran giapponesi ma spesso vengono dalla Cina, quindi fidatevi solo delle Royal Gala che hanno anche la buccia buona e si mordono bene. Comunque a volte anche le ragazze hanno delle belle mele da mordere.

18) Marca di carta igienica preferita?
E chi la usa? I veri uomini si puliscono con le mani!

19) Il gruppo musicale/film/libro che il Mondo idolatra e che tu non riesci ad apprezzare nemmeno impegnandoti?
Il Silmarillion! Dio mio, è una palla mortale e non so come abbia fatto ad arrivare in fondo (comunque non ci ho capito nulla).

20) Il sogno più interessante che tu abbia mai fatto?
Boh io chiudo gli occhi e dormo!

21) Anche tu credevi che Aleandro Baldi cantasse “NON AMARMI PERCHÉ VIVO A LONDRA”?
In realtà ho sempre saputo che dicesse all’ombra, però ho cominciato a cantarla nell’altro modo quando mi sono trasferito in Inghilterra. Perché il Jingle trasferte serve sempre.

Read Full Post »

Con l’ennesimo Liebster award, perché ovviamente questo è da sempre il miglior blog che sia mai stato creato sul web*.

Quindi adesso dovrei rispondere alle 10 domande che mi proporrebbe la Stefy, ma visto che io ho tempo da perdere ne rispondo a 19, tipo:

1) Qual’è il nome che ti sarebbe piaciuto avere? Mia mamma avrebbe voluto chiamarmi Eleonora (come quella che vorrebbe facessi la catena sulla lettura dei libri su facebook, bwahahah), anche se poi qualcosa è andato storto. Niccolò mi piace molto, anche se non ho mai trovato nessuno straniero in grado di pronunciare il nome correttamente, e quando lo sbagliano due o tre volte di fila per prendere le ordinazioni opto per rinominarmi John.

2. In quale periodo storico avresti voluto vivere? Mi sarebbe piaciuto rimanere fermo agli anni 90-inizio 2000, quando non c’era ancora Facebook. Ma del resto se la società non avanzasse, io non potrei risultare strambo perché non avanzo con lei, e perderei un po’ d’originalità.

3. C’è un film a cui cambieresti il finale? E Come? Non so, prenderei un qualunque film famoso e mi inserirei come attore negli ultimi 10 minuti, magari scaccolandomi.

4. C’è un luogo descritto nel tuo libro preferito che hai visitato? Purtroppo leggo principalmente libri fantasy ed è difficile visitare roba tipo Menzoberranzan o Grande Inverno.

5. Qual’è la tua canzone preferita di Lucio Battisti? Non saprei, ma tanto Battisti è morto quindi non credo se la prenda a male se ora non scelgo.

6. Qual’è il tuo personaggio dei cartoni animati preferito di tutti i tempi? Ma sono io! Potrei dire un qualunque figone degli anime come Zelgadis di Slayers, o pensare a Batman per cui sono sempre stato fissato, per poi scadere in Rio dei 5 Samurai solo perché aveva una bella armatura. Ma in realtà il più bello di tutti è Pippo.

7. Drink preferito? Acqua a temperatura ambiente!

8. Qual’è la cosa migliore dell’Italia? E la peggiore? Sicuramente l’Italia può vantarsi di avermi dato i natali, e questo la rende sicuramente il paese migliore al mondo. Purtroppo è abitata anche da altre persone più influenti di me che la stanno portando alla rovina, e purtroppo da 10.000km non riesco a tenere tutto sotto controllo.

9. Chi ha ucciso Laura Palmer? Ma soprattutto, chi è Laura Palmer? In ogni caso, non io, anche se ieri ho ucciso un centinaio di formiche.

10. La prima cosa che hai pensato stamattina appena ti sei svegliato/a? Io la mattina non penso, la mattina sono una macchina che deve uscire di casa in 6 minuti netti. Che poi mi scordi di pensare finché non mi riaddormento la sera, questo è un altro discorso.

11. Quale superpotere sceglieresti di possedere? Non mi dispiacerebbe il teletrasporto, risparmierei un sacco di tempo con cui sfruttare il mio altro superpotere, la superstupidità.

12. Cosa faresti se ti ritrovassi in un’apocalisse zombie (ghghgh)? Mangerei gli Zombie, così faccio gli anticorpi.

13. Quando é stata l’ultima volta che hai esclamato con orgoglio “Te l’avevo detto!”? “Te l’avevo detto” non si esclama, si fa una faccia di disappunto unita ad accondiscendenza inarcando il sopracciglio, e chi deve capire capisce.

14. Se avessi la possibilitá di incontrare un personaggio famoso, chi sceglieresti e cosa gli chiederesti? Probabilmente Natalie Portman, e le chiederei di fare un po’ di flessioni.

15. Quante ore al giorno trascorri immaginandoti conversazioni ed episodi che non avverranno mai? Non più di 15, mi servono 8 o 9 ore di sonno.

16. Per quale concerto hai fatto la fila piú lunga e ne hai tratto grande soddisfazione? Non ho mai fatto file ai concerti, è bello avere gusti musicali un po’ più di nicchia! Comunque ieri ho fatto un po’ di fila alla cassa del supermercato, ma quando arrivi in fondo e scopri che il petto di pollo lo paghi 4.73 dollari invece di 5.25 perché c’è la promozione, son gioie.

17. Per quale acquisto folle ti sei sentito un cretino e tratto ben altro che soddisfazione? Non mi sono sentito cretino comprando una salopette da drago, non so se rendo l’idea.

18. Il tuo lavoro ideale? E’ inutile, possono anche mandarmi a giro per il mondo e pagarmi per stare su facebook, ma io sono un gelataio inside. O un attore che si scaccola.

19. Riesci a trattenere le risate quando qualcuno inciampa per strada e cade rovinosamente? Di solito quello che inciampa sono io. E comunque no, rido anche in quel caso e firmo liberatorie per la pubblicazione dei filmati su internet così che mi si possa deridere ulteriormente.

E ora boh, chi vuole rispondere a domande a caso risponda a domande a caso! Gli altri, a fare flessioni con Natalie Portman!

*titolo ottenuto grazie all’elevatezza dei contenuti, tra cui pubblicazione di foto in mankini sotto la neve senza apparenti motivi.

Read Full Post »

Per sbracarmi nel prato a sentire gli Alter Bridge, approfittiamo per rispondere alla Marta che voleva perdessi tempo facendo test.

Rispondiamo dunque di seguito

1. Il tuo hobby preferito: Fare flessioni in luoghi improponibili a giro per il mondo, ma anche vestirmi da scemo.
2. Cosa volevi fare da bambino: il cuoco! una speranza vanificata appena ho saputo che l’alberghiera era a un’ora da casa e il liceo a 5 minuti.
3. Ciò che volevi si è realizzato: No, ci sono ancora troppi asiatici nel mondo.
4. Un tuo sogno nel cassetto: I miei sogni sono sui cuscini, non dormo nel comodino.
5. Il tuo prossimo viaggio: Hong Kong e Macau tra un paio di settimane, sempre se quei cinesacci mi rispondono alle mails!
6. Ti piace lo sport: Si, anche se ho l’agilità di un albero secolare.
7. Vorresti cambiare qualcosa della tua vita: Vorrei che tornasse 60cm come quando avevo 19 anni, ma devo accettare il fatto di essere quasi normopeso ormai.
8. Sei felice: Diavolo, si! Però ho sonno!
9. Dove vorresti vivere: In Italia! 😉 Anche se nel 2016 spero di fare una capatina a Berlino o in Lussemburgo, che questo trattamento da expat comincia a piacermi.
10. Una tua caratteristica unica: la sbweirefrfgdlaganza! Ditelo, che non conoscete nessuno più sbweirefrfgdl di me!

P.S. Oh, ma lo sapete che ho un blog da 8 anni? Sono anziano!

Read Full Post »

E già mi sta risucchiando. Quindi, invece di parlarvi di quanto siano violenti i vietnamiti che mi fanno fare le capriole a 360° quando giochiamo amorevolmente a calcetto, riempirò un po’ di spazio a caso con test scroccati qua e là tra Zorapide e Niko.

1 – Perché hai iniziato questo blog?
Perchè avevo bisogno di perdere tempo, e soprattutto di farlo perdere agli altri che mi seguono.

2 – Qual è la cosa più importante nella tua vita?
Non ci sono molte cose, forse l’ombelico.

3 – Il cibo di cui non puoi fare a meno?
Il tiramisù, che va mangiato almeno 10 volte l’anno anche se la materia prima a singapore lo rende spropositatamente caro (tipo 20-25 euro contro i 6-7 dell’italia)

4 – Il tuo posto del cuore?
Lievemente più a sinistra rispetto allo sterno, come un buon 99,9% degli esseri umani.

5 – Come ti vedi nei prossimi 10 anni?
Spero con entrambi gli occhi, ormai l’adolescenza è passata e i rischi di diventare cieco dovrebbero essersi ridotti.

6 – Tre cose senza le quali non esci di casa?
Una maglietta infantile, qualche cosa sotto ai piedi e un pezzo di frutta che non si sa mai dovessi morire di fame un po’ di scorta fa sempre comodo. Mi piacerebbe dire le mutande, ma non sempre è così. E quando hai i Jeans fa male.

7 – Una citazione che ti caratterizza?
Di giorno si suda.
(Pablo Neruda)

8 – C’è un blog che ti piace in modo particolare?
Certo, il mio!

9 – A cosa non rinunceresti per niente al mondo?
Al mondo!

10 – Hai un sogno nel cassetto, se sì, puoi dirmi quale?
No ma in compenso c’è un sacco di biancheria.

11 – Dove sei nata/o?
A Fiesole!

12 – In quale città abiti?
A Singapore almeno fino a fine anno, a quanto si dice.

13 – C’è un viaggio che desidereresti intensamente fare?
In Italia a fine anno non sarebbe male… Nel frattempo sto un po’ girellando tutta l’Asia e non mi dispiacerebbe una puntatina in Nuova Zelanda, già che dall’Italia ci vorrebbe una vita ad arrivarci e qui sono già a buon punto.

14 – Cosa non perdoneresti mai ad un’amica/o?
Se è un amico, vuol dire che si perdona tutto, altrimenti cadrebbero i presupposti.

15 – Hai mai dovuto bloccare qualcuno dei tuoi commentatori perché offensivo o volgare?
No, c’è stato qualcuno offensivo ma sono per la libertà di stampa.

16 – Sei felice?
Mi pare ovvio, del resto se non dessi il buon esempio io, chi potrebbe darlo?

Read Full Post »

TEST MOMENT

Era tanto che non perdevo tempo facendo test inutili, ma l’Ilaria mi ha suggerito quest’idea. Ordunque:

Dormi con l’armadio aperto o chiuso? Dipende come lo lascio la sera prima.
Rubi bottiglie di shampoo e balsamo dagli hotel? No, si prendono perché sono inclusi nella tariffa e li butterebbero via il giorno dopo.
Dormi con i lenzuoli infilati nel letto o fuori? No, fuori c’è troppo umido, meglio dormire in casa.
Hai mai rubato un cartello stradale? No, quel “no smoking” era già mio prima di essere stato messo sulla strada.
Ti piace usare i post-it? Certo, anche perché in ufficio ne ho un’esagerazione.
Tagli i coupon e non li usi mai? Più facile che mi scordi di averne.
Preferiresti essere attaccata da un orso o da uno sciame d’api? Da un’orso, così poi facciamo amicizia!
Hai le lentiggini? Noes.
Sorridi sempre nelle foto? Quando non mi scaccolo si.
Qual’è la tua più grande fisima? Essere idiota.
Conti mai i passi mentre cammini? A volte si.
Hai mai fatto pipì nei boschi? Eccerto, i boschi sono i bagni degli avventurieri!
E popò? No, al massimo la faccio nei sacchetti e l’appendo alle maniglie delle porte di casa degli sconosciuti.
Danzi mai anche se non c’è la musica? I veri uomini non ballano! (cit.)
Mastichi le penne e i lapis? No perché il legno non è buono.
Con quante persone hai dormito questa settimana? T_T.
Quant’è grande il tuo letto? Qui ovviamente è matrimoniale, a casa è il lettino singolo tanto basta e avanza.
Qual’è la tua canzone della settimana? Touch Me – Gunther feat. Samantha Fox
E’ ok per i ragazzi indossare il rosa? Si ma poi è ok anche dargli delle checche.
Guardi ancora i cartoni animati? Ovviamente.
Qual’è il film che detesti di più? I film non si detestano, al massimo si evita di guardarli.
Dove seppelliresti un tesoro nascosto, se ce l’avessi? Nello stesso posto dove Onizuka nasconde le mappe del tesoro!
Dove intingi un nugget di pollo? Nella saliva.
Qual’è il tuo cibo preferito? Il tiramisù a iosa.
Quali film puoi vedere e rivedere all’infinito e amarli ancora? Zoolander.
L’ultima persona che hai baciato/ti ha baciata? Correva il lontano 2007 e uno stampino senza lingua ci poteva stare.
Sei mai stata una scout? Dentro si, ma non ufficialmente.
Poseresti mai nuda per una rivista? In teoria no, ma probabilmente a tutto c’è un prezzo.
Quand’è stata l’ultima volta che hai scritto una lettera a qualcuno su carta? Una cartolina va bene?
Sai cambiare l’olio alla macchina? Credo di si, ma non l’ho mai fatto.
Mai preso una multa per eccesso di velocità? Sie!
Mai rimasta senza benzina? Io giro sempre senza benzina, eccetto quando sono in macchina.
Panino preferito? Una bella stiacciatina leggera con la frittata pomodoro e insalata.
Cosa migliore da mangiare a colazione? Stinco di maiale.
A che ora vai a dormire di solito? Tra le 8 e le 1.
Sei pigra? No, sono Niccolò.
Quando eri bambina, da cosa ti vestivi per halloween? Mai vestito per Halloween. Al massimo, per il Lucca Comics! 🙂
Qual’è il tuo segno zodiacale cinese? La coniglietta!
Sei abbonata a qualche rivista? Nou!
Sei testarda? Ribadisco, sono Niccolò, forse mi confondi.
Guardi mai le soap opera? No ma qualche telefilm ogni tanto ci scappa.
Soffri di vertigini? Non troppo.
Canti in macchina? Appalla.
Canti in doccia? Si, finché non bevo.
Balli in auto? Ma come si fa? Al massimo si molleggia!
Hai mai usato un’arma? Un AK 47 in Vietnam un paio di settimane fa!
L’ultima volta che hai ricevuto una foto scattata da un vero fotografo? Sempre al Lucca Comics, una marea!
Pensi che i musical siano kitsch? Abbestia!
Il natale è stressante? Per Babbo Natale sicuramente, ma dà soddisfazione.
Che cosa volevi fare da grande, quando eri piccola? Il cuoco.
Credi nei fantasmi? In Ste!
Hai mai avuto un senso di deja-vu? Si, ogni volta che mi presentano un cinese nuovo.
Prendi quotidianamente vitamine? Dalla frutta!
Indossi mai pantofole? In casa sempre.
Indossi mai l’accappatoio? No, mi piace girare col cinciallaria e infradiciare tutta la casa.
Cosa indossi per dormire? Il pigiamino!
Primo concerto? Il primo serio credo Capa Rezza nel 2008.
Hai mai preso lezioni di danza? No, preferisco perdere il mio tempo con altri libri brutti come il Silmarillion.
C’è una professione che immagini per un tuo ipotetico futuro marito? Oddio, spero di non avere un futuro marito.
Sai arricciare la lingua? No, è già tanto se riesco a tirarla fuori.
Hai mai pianto di felicità? Si, sono i pianti più belli!
Hai qualche album di ricordi? No ma ho un sacco di foto sparse a caso!
Bruci regolarmente incenso? No però a volte mi brucio i peli sul gas.
Mai stata innamorata? Si dai. E poi sono sempre innamorato di me stesso.
Chi ti piacerebbe vedere in concerto? Freddie Mercury.
Qual’è stato l’ultimo concerto che hai visto? I Tenacious D a Milano! Splendidi.
Tè caldo o freddo? Caldo coi biscotti!
Tè o caffè? Caffé mai.
Sono meglio le olive nere o verdi? Quelle non piccanti!
Sai lavorare a maglia e/o uncinetto? No, però so lavorare il cartone!
Vuoi sposarti? A tempo debito, e con la persona giusta!
Qual’è il tuo colore preferito? Credo l’arancione o il verde.
Ti manca qualcuno in questo momento? Mi mancano tutti! ç_ç
Sai nuotare bene? Assolutamente no, e ora che ho fatto scadere il brevetto da istruttore di nuoto posso permettermi di dirlo senza rimpianti.
Sai trattenere il respiro senza tapparti il naso? Non mi sembra che serva un genio per farlo!
Sei paziente? No, non vado mai dai dottori perché ho troppa stima della mia salute.
Hai mai vinto un concorso? Io credo di no.
Hai fatto interventi di chirurgia plastica? No, sono bello bello in modo assurdo e darei un cattivo esempio ai miei fan!

E dopo questo posso tornare a lavorare!

Read Full Post »

Da quando ho pubblicato test a caso sul blog. La Julz però mi ha cortesemente pregato di farne uno, quindi sarà il caso di accettare l’invito ad elencare 10 cose che mi fanno stare bene, perché i fan non si deludono mai:

1) Andare a letto prestino! Cioè, non è che mi piaccia farlo, però prima di addormentarmi leggo sempre una mezz’oretta, e poi amo alzarmi ad un’ora decente, fresco e pimpante. Quando vado a letto presto e non riesco a dormire, vuoi perché fa troppo caldo o perché ci sono le zanzare o delle voluttuose ragazzine che mi intrattengono (attenzione: uno di questi 3 esempi non è vero, indovina quale), mi alzo stanco e non lo sopporto. Insomma sono vecchio.

2) I biscotti! Quando sono all’estero, ucciderei per un kilo di Gocciole, Abbracci o Pan di Stelle. Per fortuna il pacchetto di biscotti è stato imposto come pedaggio per farsi ospitare in casa mia in Inghilterra/Romania, e così ho ancora la fedina penale pulita.

3) Il mare! Perché al mare c’è l’acqua per nuotare, il sole per fare i figoni, il sale per seccare i brufoli, gli scogli per farsi male…e poi si vedono un sacco di culi, che è un po’ il motivo per cui continuo a fare il bagnino! XD

4) Le facce felici! Che siano di sconosciuti con cui ho dovuto interagire per 5 secondi, o amici che conosco da una vita, penso che un sorriso renda chiunque migliore, perlomeno temporaneamente. Cerco sempre di mostrare a i miei molari a più persone possibile, mi piace immaginare che serva a qualcosa di buono.

5) Viaggiare! Ho una paura matta di prendere l’aereo, però il mondo va visto, e vanno fatte le flessioni ovunque – si, ho qualche filmato che ancora non ho pubblicato, un giorno provvederò.

6) Il tasto “Random Post” su wordpress! Si, l’ho trovato oggi e volevo condividere con voi questa sensazionale scoperta, rileggersi un post a caso al giorno aiuta a ricordarmi di quante stupidate abbia fatto nella vita e di quanto sia così idiota da lasciarle al pubblico dominio. Ma è bello non avere rimpianti!

7) Mettermi alla prova. Ho sempre bisogno di fare qualcosa in più, detesto quando le persone mi chiedono se ho novità, e non ce ne sono. Cerco sempre di migliorarmi, e per migliorarsi bisogna avere in testa degli obiettivi chiari… E poi mi piace la faccia incredula delle persone quando ottengo dei risultati inaspettati come il costume di Lego Batman, sono un po’ vanesio (un po’ tanto :D).

8) Il Tiramisù. Non importa quanto sia complicata la ricetta o quanto siano ricercati gli ingredienti, non esiste niente su questa terra che possa oscurare la bontà del Tiramisù.

9) La musica! Allora, io è già tanto se so suonare il piffero e non sono proprio un usignolo, però ho sempre bisogno di cantare qualche canzone, che sia una scemata o un classico dei Queen.

10) I fan! Un po’ per fare il ruffiano, un po’ perché se non ci foste voi non avrebbe neanche senso passare mezzo pomeriggio a buttare giù 10 cose che mi fanno stare bene. Vi voglio bene, ahr.

Il bello è che quando ho scritto la prima non avevo idea di come arrivare a dieci, e adesso ne avrei almeno altre cinque da inserire. Qualche cosa dovrò pur dirvela anche a voce, eh!

Read Full Post »

Older Posts »