Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘traguardi’ Category

Sono riuscito ad uscire con le unghie tagliate su una mano sola…forse non sono più così giovane per il multitasking.

Annunci

Read Full Post »

E il fatto che da quando sono rientrato abbia:

Rigiocato a Libertalia per capodanno facendomi rispiegare le regole e vinto;
Provato per la prima volta Citadel a una festa, e vinto con incredibile distacco contro gente più esperta;
Provato per la prima volta Splendor in ludoteca, e stravinto;
Riscommesso 5€ alla Snai dopo 2 anni di fermo, e vinto 40€.

Mi fa un po’ capire come mai per San Valentino sarò a una cena a tema barbarico piuttosto che con una ragazza.

Read Full Post »

Si lavora sempre sodo come al solito, ma poi niente più ufficio fino a befana.

Read Full Post »

Dopo aver scoperto che i video fatti a Bangkok sono a bassa risoluzione, volevo fare il ragazzo mainstream e buttare giù una playlist del rientro in Italia, così vi fate un’idea di quello che ascolto in ufficio.

Perché, in caso non vi avessi fatto ancora una testa abbastanza grande, ricordatevi che tra una settimana sarò all’aeroporto a Firenze con 5 valigie di inutilità accumulate in questi 2 anni a Singapore.

Dopo un’ardua selezione che ha lasciato fuori belle canzoni che implicassero i viaggi e i ritorni ma che non mi si addicesse al 100% con il testo (tipo Mama I’m Coming Home di Ozzy Osbourne, per intenderci), ecco qua la top ten definitiva:

1) Unthought Known – Pearl Jam (Perché una volta vista Singapore, la mia soglia della sindrome di Stendhal dal punto di vista architettonico/lavorativo si è alzata incredibilmente);

2) Coming Home – Alter Bridge (Perché è bene scappare prima di perdere il contatto con la realtà);

3) My Land – Sonata Arctica (Perché anche se è indirizzata verso la rovina, casa è sempre casa);

4) Shiny Happy People – R.E.M. (Perché al ritorno mi aspettano tanti abbracci agli amici e sorrisi alle gelataie);

5) A Winter’s Tale – Queen (Poteva mancare Freddie Mercury? Finalmente un inverno, dopo 2 anni di bagno turco!);

6) Free to Decide – The Cranberries (A differenza del 90% dei Singaporiani, ho un’autonomia di pensiero che mi tengo stretta);

7) The Price of Freedom – Takeharu Ishimoto for FFVII Crisis Core OST (Perché almeno una canzone nerd era da mettere, e ho scelto questa);

8) I’m Going Home – Tim Curry as Dr. Frank’N Furter (Un po’ mi dispiace lasciare la città e le opportunità che offre);

9) Going Back – Larry Lurex (Perché la carriera è la carriera, ma il cazzeggio è il cazzeggio. E Larry Lurex è sempre Freddie Mercury, ma metterlo in playlist con un altro nome fa più figo);

10) Christmas with the Yours – Il Complesso Misterioso (La più bella canzone di Natale di sempre. E io arrivo a casa esattamente allo scoccare della mezzanotte del 25 dicembre).

Read Full Post »

TORNARE LA SERA

E scoprire che casa tua è stata scelta come location per un nuovo film è a dir poco inusuale.

Ma leggiamo la trama:

“In un mondo futuristico i cui abitanti sono completamente privi di emozioni…” ok, comincio a capire come mai abbiano deciso di girarlo a Singapore e farlo interpretare a Kristen Stewart (che precisiamo non mi ha neanche salutato).

Poi uno si chiede come mai sia un po’ combattuto se tornare in Italia…

Read Full Post »

In una notte di luna piena, in una città che dopo il tramonto è più luminosa che a mezzogiorno, sarebbe stato davvero troppo.

Però almeno avrei voluto vedere dove mi sono cascate le chiavi, è già la seconda volta e sto pensando a quante cose utili si comprano con i 60 dollari che mi serviranno anche sto giro per rifarle (che si aggiungono agli altri 60 di ottobre, che si aggiungono ai 100 euro per chiamare il fabbro rifare la serratura alla mia amica a Stoccolma).

Insomma, lasciarmi solo con delle chiavi è molto più pericoloso che lasciarmi solo con una donna.

Read Full Post »

Ma sta gia cominciando il trasloco fuori casa, il che è ottimo.

Ora, io volevo festeggiare e c’era il gelato dell’Algida in offerta a cifre umane al supermercato, ma ho il congelatore pieno perché mi ero fatto 4 chili di zuppa di fagioli (non si sa mai mi mettessero incinto e mi venissero strane voglie estive), quindi va prima svuotato.

Un’altra alternativa sarebbe aprire le gocciole.

Un’altra ancora sarebbe un minitiramisù, visto che la scorsa settimana ne ho prese appena quattro porzioni dopo cena e il caffé mi ha fatto stare sveglio fino alle 3 (però quello che faccio io è più buono).

Oppure dieta, che tra 2 settimane arriva la mamma e potrebbe essere pericoloso.

Read Full Post »

Older Posts »