Feeds:
Articoli
Commenti

Non è l’estate che mi fa oziare o le donne che devo rincorrere, o le plurivacanze (che poi gira e rigira ho visto Berlino ed Edimburgo ma poi ad agosto sono stato qua al mare), non è l’eccessivo lavoro e non è la mancanza di argomenti da trattare. Non mi hanno neanche fregato il pc.

È solo che porca castagna wordpress in ufficio non va più e quando torno a casa non ho troppo tempo anche se vi voglio bene as always. Sto studiando per prendere l’abilitazione da consulente finanziario, ma se tutto va bene a novembre sarà tutto finito e cercherò di tornare più pimpante che mai (sempre che non trovi da baccagliare qualche studentessa al corso di tedesco che comincio mercoledì).

Insomma faccio il solito sacco di roba e anche se continuo a farmi male non mi sono schiantato sugli scogli e quindi purtroppo o per fortuna sono ancora vivo.

Baci, abbracci, pocket coffee e pan di stelle 🙂

IL DUOMO DI FERRARA

Ha la facciata palesemente storta, ai livelli della torre di Pisa.

Perché allora non è altrettanto famoso? Perché nessuno dice niente delle brioches alla zucca superbuone che fanno?

Devo sempre scoprire tutto da solo…

COME POTEVA SFUGGIRMI

Una roba del genere? Capita a pennello appena finita di vedere la prima serie di One Punch Man.

Ormai attendo a gloria il secondo episodio, peccato che per questi progetti kickstarter serva tipo una vita.

DANZICA NON E’ MALE

Sicuramente è carina, si mangia bene ed è pulita. Sarà per questo che i polacchi si chiamano polish?

Sono rientrato a Firenze con un quantitativo di pierogi che neanche le spese natalizie delle nonne potrebbero tenermi testa.

Comunque con un buon bilancio di 140€ per 3 notti fuori tutto compreso volo-casa (da 4 persone ma eravamo 2)-cibo-escursioni torno a ribadire che viaggiare non è affatto dispendioso, basta avere voglia (e un lavoro, ovviamente per i disoccupati sarebbe dispendioso comunque).

 

POI TIPO HAI SONNO

E torni in albergo in taxi per fare prima. E il tassista sbaglia strada perché “lavoro solo la domenica e durante il resto della settimana mi scordo la strada”.

E l’ascensore dell’albergo ti vuole così bene che non ti vuole lasciare, e così ti fa stare 15 min a porte chiuse nel mezzo al nulla (fortunatamente vuole bene solo a te e non a indiani agliofragranti).

Però ho scoperto i kiwiberries, quindi viva Singapore!

DILEMMI AGOSTIFERIALI

Pare che un tale gruppo di giovinastri chiamato AEGEE organizzi vacanze della durata di 15 giorni a prezzi irrisori avvalendosi di guide locali volontarie aderenti alla stessa associazione. In pratica mi si darebbe la possibilità di andare 15 giorni in compagnia di gente internazionale di età inferiore ai 29 anni (info – pare che abbia solo 6 mesi per forgiarmi ancora di questo titolo) in posticini tattici tipo Bulgaria, Albania, Azerbaijan e altra roba poco battuta.

Mentre da un lato l’idea di fondo è sicuramente carinissima (come le Bulgare del resto), ho paura che si tratterebbe di vacanze di 5 giorni + 10 dedicati alla convalescenza da botta alcolicofumosa dalla quale mi dissocerei completamente, e mi ritroverei a girellare in tondo senza meta. Quindi niente, se volete venire in vacanza con me accetto alternative avventuriere 🙂

Ossia l’indolenzimento muscolare che hai ancora il lunedì mattina quando sabato ti sei sparato:

1:45m di palestra – perché le vasche erano ancora troppo trafficate per cominciare a nuotare;
3000mt misti a nuoto – perché c’era una specie di minimaratona natatoria di beneficienza contro l’autismo, e la promoter ti aveva fatto gli occhi dolci;
18 km in bici – perché tuo fratello ha avuto la brillante idea di spaccarti la macchina prendendo una rotonda a 80km/h, ed era l’unico modo per andare a giocare alla play dallo Gnappo.

Per tutto il resto ci sono 4 bracioline fritte a pranzo con le patate, e a seguire le fragole con la cioccolata dell’uovo che aiuta a combattere il colesterolo.